Anno 2021. Siamo nel futuro, nell’era della tecnologia e dei dispositivi più avanzati. In cucina si usano planetarie, mixer e altri elettrodomestici che addirittura cuociono il cibo.

Il poco tempo a disposizione ci spinge a trovare ogni genere di aiuto per cucinare velocemente.

Io ho scoperto l’Akunandzilo che, contrariamente alle tipologie sopra descritte, non è un elettrodomestico di ultima generazione. Al contrario, viene utilizzato in Africa per cucinare “senza fuoco”.

E’ una sacca di puro cotone dove si mette la pentola, ben chiusa con il suo coperchio, a far terminare lentamente la cottura del piatto scelto. Vantaggio? Cucinare in 10 minuti la mattina e trovare la cena pronta e calda la sera!!!

Vi faccio l’esempio dello spezzatino al sugo.

Innanzitutto si deve utilizzare una casseruola con bordi alti. Mettete a soffriggere in olio extravergine di oliva cipolla, carota e sedano a pezzetti. Non appena la cipolla diventa trasparente mettete lo spezzatino a rosolare a fuoco medio finchè tutti i lati dei dadini di carne risutano ben coloriti (2-3 minuti). A questo punto versate la salsa di pomodoro fino a coprire la carne e aggiungete il sale (quanto basta secondo il vostro gusto), date una giratina e portate ad ebollizione. A questo punto chiudete con il coperchio (deve essere di acciaio e soprattutto deve chiudere bene la pentola o casseruola; non devono esserci dispersioni di calore) e lasciate cuocere per 10 minuti.

IMPORTANTISSIMO non alzare mai il coperchio durante i 10 minuti, né al termine.

Passato il tempo togliete la casseruola dal fuoco e mettetela nell’Akunandzilo poggiando sopra il cuscino di stoffa e stringendo il laccio.

Dopo 8 ore, lo spezzatino sarà cotto, caldo, morbidissimo ed il sugo saporito!!!

Davvero facile e con pochissimi minuti di preparazione.

Provate anche il Bollito di carne e la Zuppa di farro, fagioli e lenticchie! Favolosi!

Buona Akunandzilo a tutti 😉

Share if you like :)